Ruben Staiano nasce il 5 Ottobre 1992 a Piano di Sorrento (NA). Sin dall’infanzia, il contesto familiare e l’amenità dei luoghi in cui vive gli trasmettono in maniera automatica il culto per la Bellezza, che si esprime sotto forma di un repertorio incentrato principalmente sul motivo floreale e su suggestioni orientali.
Con le paste acriliche e le resine epossidiche egli diviene un Demiurgo il cui universo colorato riesce a catalizzare l’attenzione dell’osservatore, compiendo il miracolo di generare sensazioni di gioia e benessere ogni volta che mette in scena il suo bagaglio emotivo, mentre i ready- made di impostazione miniaturistica costituiscono il suo più potente mezzo di riflessione circa determinate dinamiche sociali, individuali e introspettive.
Forte di queste peculiarità, l’artista è stato selezionato per diversi eventi di rilievo, dimostrando di essere radicato e apprezzato tanto nel suo territorio quanto altrove.
A tal proposito, si menzioni l’ottenimento del “premio Fata Verde”, nell’ambito della sesta edizione del Syart Festival, a cura della omonima galleria con sede a Sorrento (NA), nella categoria videoarte.
Inoltre, se le autorità municipali del Comune di Sorrento (NA) e di Vico Equense (NA) decidono di affidargli il progetto del calendario dell’Avvento, rispettivamente nel 2022 e nel 2020, dopo una serie di installazioni site specific studiate per prestigiose strutture ricettive della costa partenopea – manifestazioni che gli conferiscono una cassa di risonanza nazionale – la presenza come ospite del Gruppo “Identity Collective”, alla 59. edizione della Biennale di Venezia Arte, Padiglione Grenada, curato dal dr. Daniele Radini Tedeschi, è sicuramente la testimonianza del respiro internazionale che va assumendo la sua figura artistica, a contatto con Maestri musealizzati.
Tale evento, inoltre, gli apre le porte alle candidature dell’Esposizione Triennale di Arti Visive a Roma, La poetica delle differenze. Alla ricerca di un nuovo Umanesimo, presso i Musei di S. Salvatore in Lauro, un tema particolarmente caro all’artista, il quale sarà presente con un’installazione inedita di stampo concettuale.

Scarica il portfolio